05212019FREEDOM FLASH:


A PATERNÒ NON ESISTE PIÙ UNA MAGGIORANZA POLITICA

IMG-20140606-WA0000

Il consigliere Lorenzo Arcoria, capogruppo di “Cittadini in Comune”, prende la parola in Consiglio Comunale.

Venerdì 6 Giugno, alle ore 20, si sarebbe dovuto discutere di Piano Regolatore, ma in Consiglio Comunale a Paternò è finita quasi in rissa. Laura Bottino, presidente del Consiglio Comunale, passa al Pd. Cittadini in Comune, suo ex gruppo consiliare, non ci sta, e per bocca del suo capogruppo Lorenzo Arcoria parla con un comunicato ufficiale: “La situazione è totalmente sbilanciata. L’elezione di Laura Bottino a presidente dell’assise civica era concordata anche col Pd. Adesso, chiediamo le dimissioni di Laura Bottino da presidente. Fino a quel momento, non parteciperemo più al Consiglio Comunale”. I consiglieri Arcoria, Fallica, Parisi e Arena escono dall’aula. A questo punto prende la parola Giancarlo Ciatto, capogruppo Pd: “Questa è irresponsabilità allo stato puro. Il responsabile di questo stallo non è altri che il capo di questa amimistrazione, il sindaco Mauro Mangano. Andiamo tutti a casa”, i consiglieri del Pd si sono rivoltati contro il capogruppo, colpevole di avere reso una dichiarazione senza concordarla con i consiglieri dello stesso gruppo. Interviene Gentile: “Non sono d’accordo con Ciatto”, prende di forza la parola Vito Rau: “La maggioranza non c’è più. E Ciatto dovrebbe dimettersi”. Il dibattito è finito fuori dall’aula, dopo essere stato rimandato il consiglio a martedì.

Redazione

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.