Paternò, nuova denuncia sul bilancio comunale. Naso: “Siamo sgomenti”

Oggetto della questione ancora una volta il bilancio dell’Ente comunale paternese. Nuova denuncia del comitato civico spontaneo, rappresentato dall’ex consigliere comunale e candidato sindaco Nino Naso, insieme a Vito Brullo ed

Paternò, Mannino: “Fronte anti-Mangano si riunisca. Sì a primarie”

Le risposte che sta mette in campo l’amministrazione relativamente l’emergenza sicurezza a Paternò sono reputate sufficienti? Sono risposte non pienamente sufficienti e nella maggioranza dei casi sono tardive. Se sono tardive, perdono

Paternò, Nino Naso: “Progetto politico aperto. I partiti si aggreghino”

Naso lei ha inviato una documentazione dettagliata sull’addizionale Irpef alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti, al Prefetto di Catania e all’assessorato regionale agli Enti Locali. Insieme alla documentazione anche molte

Irpef Paternò, Nino Naso presenta esposto ai Carabinieri

Si trova in questo momento all’interno della caserma dei Carabinieri di Paternò, l’ex candidato sindaco Nino Naso insieme ai cofirmatari della sua proposta di delibera popolare (sancita dall’articolo 80 dello Statuto Comunale).

PATERNO’, MINACCE A NINO NASO

La notizia è di pochi minuti fa. L’ex candidato sindaco Nino Naso, ultimamente impegnato in una battaglia a difesa dei Revisori dei Conti dell’Ente Comunale paternese e come promotore della raccolta di firme popolare per l’abolizione

Paternò, sottoscrizione contro l’IRPEF: superate 5mila adesioni. Tutto alla Corte dei Conti, al Prefetto e alla Regione

E’ arrivato il momento. Dopo settimane di lavoro incessante di tanti paternesi volontari, e con il contributo fondamentale dell’ex candidato sindaco di Paternò Nino Naso, la sottoscrizione di firme in opposizione all’addizionale

Paternò, il sindaco esclude Freedom da incontro con la stampa. Nino Naso: “Fatto grave”

Il sindaco di Paternò invita tutte le testate giornalistiche paternesi, freepress e online, per una conferenza di inizio anno che possa essere di buon auspicio per le reciproche posizioni e per un proficuo lavoro nella città. Piccolo dettaglio:

“Questi bastardi mi hanno tolto altri 45 euro”. Arrivata la batosta IRPEF a Paternò

Allora è vero. Inizia il 2015 e i primi pensionati paternesi si recano all’ufficio postale: “Mi hanno tolto venti euro in più”, la prima anziana signora. Poi arriva il signor Giuseppe: “15 euro netti mi hanno tolto,

A Paternò rivoluzione popolare: in tre ore quasi 1000 firme contro addizionale IRPEF ed il sindaco Mauro Mangano

Si potrebbe dire una vera e propria rivoluzione popolare, quella fatta partire ieri pomeriggio dalla biblioteca comunale di Paternò. Su iniziativa dell’ex candidato sindaco Nino Naso, centinaia di cittadini hanno presenziato ad una iniziativa

A Paternò la controffensiva politica al sindaco parte venerdì 19 dicembre in biblioteca comunale: una firma contro l’addizionale Irpef (e l’amministrazione)

L’ex candidato sindaco di Paternò lancia la prima e vera controffensiva politica a questa amministrazione di centrosinistra, retta dal sindaco Mauro Mangano. Dopo l’annuncio nei giorni scorsi, in cui veniva anticipata l’intenzione

Paternò, sull’addizionale IRPEF è ancora guerra. Nino Naso lancia raccolta firme contro il sindaco Mauro Mangano

Comunicato stampa di fuoco dell’ex candidato sindaco Nino Naso. Tiene ancora banco la votazione dello scorso 1 ottobre sull’addizionale IRPEF a Paternò, che ha innalzato la tassa al massimo consentito dalla legge, cioè lo 0,8xmille.

Paternò, l’intervista a Nino Naso: “Lavoro ad un progetto alternativo al sindaco Mauro Mangano”

Naso, perché dopo diverso tempo di silenzio è entrato così a gamba tesa nel dibattito politico riguardante l’addizionale IRPEF a Paternò? Intervenni già un anno fa nel momento in cui Mangano ci fece perdere di fatto il finanziamento

Paternò, anticipazione dell’intervista a Nino Naso dopo il caso IRPEF: “E’ stato tutto un grande bluff del sindaco”

Il prossimo venerdì 21 novembre è prevista la distribuzione della nuova edizione freepress del periodico Freedom24, a Paternò e nel comprensorio etneo. All’interno del ricco numero anche un’intervista all’ex candidato sindaco

Paternò, Nino Naso esprime solidarietà ai Revisori dei Conti

L’ex candidato sindaco Nino Naso esprime solidarietà ai revisori contabili dell’Ente comunale paternese a seguito delle intimidazioni e dell’ostruzionismo subiti. Fatti gravi denunciati dallo stesso presidente del collegio

IRPEF, DISASTRO IN CONSIGLIO

Si direbbe la tomba della politica a Paternò. Questa notte (ieri per chi legge) si è certamente consumata la pagina più brutta, o una delle più brutte, della politica paternese. Un consiglio comunale straordinario, quello convocato dalla

Paternò scandalosa: la maggioranza ha paura per stasera e chiede revoca del consiglio comunale sull’IRPEF

E’ quello che emerge da una missiva, firmata dai componenti della maggioranza consiliare di centrosinistra a Paternò, con la quale si chiede la revoca del consiglio comunale convocato per questa sera alle ore 20:30 a Palazzo Alessi. Tema

Irpef Paternò, i revisori contro l’addizionale. Parla Naso: “Abbiamo scoperto il sindaco”

A margine del parere dei revisori dei conti sull’addizionale IRPEF a Paternò, giunge uno striminzito ma fortissimo comunicato stampa dal’ex candidato sindaco di Paternò, Nino Naso. Ecco le sue parole: “In un mio primo comunicato

Paternò, le mosse del centrodestra. L’appello: non sia un autobus

di Andrea Di Bella In queste ultime settimane, nel bel mezzo di questioni prettamente consiliari, istituzionali ed economiche per la città, qualcuno ha posto all’attenzione faccende politiche. Il fronte moderato paternese, ormai è risaputo,

Aumento IRPEF a Paternò, interviene Naso: “Una vergogna. Giorno buio per la città”

Interviene ancora l’ex candidato sindaco di Paternò Nino Naso, a ridosso della votazione del consiglio comunale che ha decretato l’aumento dell’addizionale IRPEF dallo 0,2xmille allo 0,8. Dichiara Naso a Freedom24: “Oggi

Paternò, polemiche su finanziamento a S. Barbara. Interviene Nino Naso: “Amministrazione vergognosa”

La commissione consiliare Lavori Pubblici di Paternò avrebbe preparato un documento per fare chiarezza relativamente il finanziamento di 930mila euro destinato alla ristrutturazione, completamento e messa in sicurezza della chiesa di Santa
Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.