Paternò, cinque consiglieri della ex maggioranza: “Sindaco Naso si dimetta”

“Siamo increduli e disorientati davanti alla nomina di una nuova giunta avvenuta ieri in pompa magna come se stessimo parlando di un comune virtuoso anzichè di un comune sottoposto alla Magistratura che va incontro a un probabile commissariamento

Paternò, nuova Giunta. Lo sdegno di FdI: “Chi amministra abbia pudore”

“La conferenza stampa di oggi in cui si annunciano nuovi ingressi nella Giunta guidata da Naso certifica che non si è capita la gravità della situazione che ha investito Paternó. Non possiamo girarci dall’altra parte o rimanere in

Paternò, Naso ufficializza i suoi nuovi tre assessori. Coluccio, Messina e Torrisi

Nonostante tutto, il sindaco Nino Naso ha ufficializzato oggi i membri della nuova Amministrazione Comunale da lui guidata. La cerimonia di insediamento per i neo assessori si è svolta oggi nella sala conferenze della Biblioteca Comunale di

Paternò. Il sindaco Nino Naso tira dritto: domani la nuova Giunta

A Paternò arriva lo snodo politico. Il sindaco Nino Naso tira dritto, anche a seguito dell’operazione “Athena” svolta dalla Procura di Catania (operazione che lo vede coinvolto insieme a due ex assessori della sua Amministrazione

Paternò, operazione “Athena”. Si è dimesso l’assessore Salvatore Comis

A Paternò si è dimesso l’assessore Salvatore Comis, a seguito dell’operazione “Athena” condotta dalla Procura di Catania e che vede indagati lo stesso Comis ed il sindaco Nino Naso per voto di scambio politico-mafioso. Comis ha rassegnato

Paternò. Si dimette consigliere Calenduccia di FdI. Gli subentra Paternò

Cambio di guardia in Consiglio Comunale a Paternò all’interno del gruppo consiliare di Fratelli d’Italia. Il consigliere Angelo Calenduccia, anche coordinatore del partito guidato dal premier Giorgia Meloni a Paternò, ha rassegnato le

Paternò. Concluso sondaggio-sentiment sul sindaco, ecco il risultato

Concluso il sondaggio-sentiment sul gradimento del sindaco di Paternò Nino Naso aperto lo scorso 2 aprile da Freedom24 News su Google. Qui di seguito il risultato della rilevazione. Come specificato più volte durante tutte le pubblicazioni

Paternò. Chiuso sondaggio-sentiment sul sindaco, raggiunti 1000 voti

Il sondaggio-sentiment sul gradimento del sindaco di Paternò Nino Naso è concluso, i 1000 voti sono stati raggiunti sulla piattaforma Google utilizzata per la realizzazione della rilevazione. Il risultato sarà reso pubblico nei prossimi

Paternò, il sondaggio sul sindaco Naso chiuderà raggiunti i 1000 voti

“Il sondaggio-sentiment aperto per testare il gradimento del sindaco di Paternò sta andando benissimo – dichiara il direttore di Freedom24 News, il giornalista Andrea Di Bella – in un primo momento ci eravamo dati come obiettivo

Paternò, sondaggio sul sindaco Naso: in oltre 500 hanno già votato

PER VOTARE CLICCA QUI I lettori di Freedom24 News hanno accolto favorevolmente il sondaggio-sentiment lanciato questa mattina a partire dalle ore 12:00 sul gradimento del sindaco di Paternò Nino Naso. La piattaforma professionale Google Forms

Paternò. Dal 2 aprile parte il sondaggio sul gradimento del sindaco Naso

A quasi due anni dalle scorse elezioni Amministrative che hanno decretato la riconferma a primo turno del sindaco di Paternò Nino Naso, Freedom24 News propone un sondaggio-sentiment per testare il gradimento del primo cittadino presso la popolazione.

Paternò, crisi politica. Tomaselli (Prima l’Italia): “Adesso tocca al sindaco”

In merito alla crisi politica interna che sta vivendo in questi giorni e in queste ore l’Amministrazione Comunale paternese guidata dal sindaco Nino Naso, su Freedom24 News il consigliere comunale Antonio Tomaselli, capogruppo di Prima

Paternò, l’ex assessore Castelli: “Nessuna azione condivisa, né serenità né coesione”

di Redazione Le dimissioni dell’assessore ai Servizi Cimiteriali del Comune di Paternò Giuseppe Castelli, le seconde in ordine cronologico dopo quelle dell’assessore alla Pubblica Istruzione Patrizia Virgillito, avvenute entrambe

Paternò. Le dimissioni dell’assessore Virgillito imposte da Sammartino

di Redazione Questo è quanto ci viene riferito da fonti vicine alla segreteria politica del vicepresidente della Regione Siciliana Luca Sammartino. Le dimissioni dell’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Paternò, Patrizia

Paternò, il sindaco isolato. Si dimette anche l’assessore Castelli

di Redazione Il sindaco di Paternò è sempre più isolato e in difficoltà. Ufficializzate questa sera in Consiglio Comunale dal capogruppo di Paternò On, il consigliere Rosanna Lauria, le dimissioni dell’assessore Giuseppe Castelli

Paternò. Il nuotatore Angelo Rapisarda campione regionale negli 800 metri

Si sono svolti nella piscina comunale di Paternò “Giovanni Paolo II” Campionati Regionali di Nuovo CATEGORIA JUNIORES/CADETTI/SENIORES. Fra le diverse gare effettuate, il paternese Angelo Rapisarda ha vinto il titolo di campione

Paternò, “schiaffo politico” al sindaco Naso. Si dimette l’assessore Virgillito

Confermato quanto pubblicato lo scorso 11 marzo su Freedom24 News: alla fine il vicepresidente della Regione Siciliana Luca Sammartino, nel momento in cui scriviamo ancora alleato del Governo cittadino paternese guidato dal sindaco Nino Naso,

Paternò. La “pazza idea” del sindaco Naso: una Giunta tutta autonomista

di Redazione Massima attenzione in questi giorni sulla politica paternese. Il tanto chiacchierato – e auspicato – rimpasto (o azzeramento) della Giunta guidata dal sindaco Nino Naso potrebbe non esserci, dopo la smentita dello stesso

Paternò, il sindaco smentisce rimpasto e azzeramento. Le domande a Naso

di Redazione Parole chiare ed incontrovertibili quelle del sindaco di Paternò Nino Naso: niente rimpasto né azzeramento della Giunta Municipale da lui guidata. Nella giornata di ieri al microfono della giornalista Mary Sottile per il telegiornale

Paternò, si va verso l’azzeramento della Giunta Naso. Ecco chi resterà

di Redazione Il sindaco di Paternò Nino Naso, dopo numerosi tentennamenti durati per almeno un anno, sembrerebbe orientato ad un azzeramento della Giunta da lui guidata e ad una riassegnazione delle deleghe assessoriali. Una sorta di “rimpasto