01222019FREEDOM FLASH:


IL 78% DEI PATERNESI NON APPREZZA IL SINDACO MAURO MANGANO


CLICCA E LEGGI IL PDF

Mille paternesi ascoltati al telefono dalle ore 17:30 di giorno 1 aprile alle 20:00 del 28 aprile scorso. Un lavoro sinergico realizzato dalla Redazione di Freedom24. Obiettivo: comprendere realmente se i sentimenti di sfiducia nei confronti di questa amministrazione comunale sono reali, concreti presso la cittadinanza o se la fallimentare esperienza di Mauro Mangano sia fallimentare solo per gli addetti ai lavori, per la stampa e pochi altri intimi. Tutto il contrario: dalle telefonate effettuate emerge un quadro disastroso per il centro-sinistra di governo di questa città, per gli amministratori e per i consiglieri facenti parte della maggioranza, anche se in molti ci hanno confermato sfiducia verso la politica in generale; un dato, quest’ultimo, che dovrebbe far preoccupare anche i componenti dell’opposizione consiliare tutta o in parte.

La domanda posta ai paternesi sentiti al telefono è stata la seguente: Gradisce l’operato del sindaco di Paternò, Mauro Mangano? Nel 13% dei casi ci è stato risposto che si attende ancora una svolta, che c’è ancora speranza che venga messo mano al “cambiamento” promesso dall’allora candidato sindaco Mauro Mangano in campagna elettorale. Nel 9% dei casi non abbiamo ottenuto risposta: gli interpellati hanno detto di non volersi esprimere o più semplicemente hanno chiuso il telefono. Enorme la differenza: il 78% si è detto letteralmente “deluso” da questa compagine amministrativa di centrosinistra e dal primo cittadino. Di questo 78%, la maggioranza ha risposto “Assolutamente no” alla domanda iniziale, cioè se apprezzavano o meno l’operato della giunta e del sindaco.

Non è certamente un fulmine a ciel sereno, questo. Nelle piazze, nei luoghi pubblici di aggregazione, per le strade e pure negli ambienti politici l’aria che si respira è di crisi fortissima. Crisi politica, per l’ap-punto, ma se vogliamo anche una crisi di nervi. Molti sono i consiglieri comunali eletti proprio con Mauro Mangano che pubblicamente tacciono, ma che in privato non gli risparmiano critiche anche imbarazzanti e colorite. Perfino alla nostra Redazione qualcuna è stata rilasciata, seppur pregandoci di tacerla ai lettori. Una preghiera di anonimi che decidiamo di ascoltare. Sottolineiamo soltanto un dato: la crisi politica di Mauro Mangano non se la inventano i giornali, gli addetti ai lavori o perfino i suoi stessi amici politici. La crisi politica e amministrativa è vera, e la palesano adesso anche i cittadini.

Redazione

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.