Berlusconi frena la leadership di Parisi: “Non può avere ruoli se in contrasto con Salvini”. Parisi risponde: “Tienitelo”

Sharing is caring!

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

Per il Cavaliere, al di là delle schermaglie e delle ambizioni politiche personali, il centrodestra, in ogni caso, va compattato e deve lavorare a un programma da presentare agli italiani, qualunque cosa possano scrivere i giornali. “Chi rompe la coalizione – avverte dai microfoni di Radio Anch’io – si condanna all’irrilevanza”. Ma Mister Chili non è di questo avviso e a Porta a Porta replica: “Berlusconi si tenga Salvini. Così perde”.

Nel giorno in cui rafforza l’offensiva mediatica per lo sprint finale della campagna referendaria per il No, Berlusconi fa sentire forte e chiara la sua voce per bacchettare chi in queste settimane ha alzato troppo i toni, autoproclamandosi leader del centrodestra che verrà e sollevando polemiche inutili. “Il centrodestra è compatto nonostante quanto accaduto negli ultimi giorni – ha spiegato il Cavaliere – tutti insieme ci candideremo alla guida del Paese con un programma comune. Questa alternativa – ha continuato – la stiamo costruendo con personaggi nuovi, senza rottamare nessuno”. Berlusconi è in campo per vincere. E non intende farsi intralciare da chi scalpita e da chi pensa di scalare il centrodestra pur non avendo il consenso. Un messaggio netto che serve a serrare i ranghi in vista del referendum 4 dicembre. Anche agli occhi di Matteo Renzi e di Beppe Grillo.

Parisi non lascia passare sotto silenzio la sostanziale sconfessione piovutagli addosso in mattinata dal leader del centrodestra. Ospite di Porta a Porta, si richiama alle parole con le quali l’ex premier ha marcato la differenza tra destra e liberali e popolari, contenute in un’intervista di venerdì. “Bisogna essere stabili perchè altrimenti si genera confusione e sconcerto – spiega – la gente non capisce e poi resta a casa quando si tratta di andare a votare”. Poi scandisce: “Il problema non è recuperare il consenso di Salvini o di qualche altro leader del centrodestra. Il fatto è che Forza Italia ha perso dieci milioni di voto ed io cerco di recuperare la fiducia degli italiani”. E conclude: “Con le ruspe non si governa l’Italia”. IlGiornale

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.