Calcio Catania, la sfida: tingere il futuro di rosso e azzurro

Sharing is caring!

logo-default-interna-600-new(1)(1)(5)

di Luca Barbirotto

In molti si chiedono che tipo di campionato si appresta ad affrontare il Calcio Catania, che prospettive riserverà la squadra rossazzurra, che certezze potrà garantire, ma soprattutto ci si chiede se finalmente via Magenta rispetterà le promesse di una promozione in Serie B dopo tre anni di agonia. Il clima sembra essere di gran lunga cambiato con l’arrivo di Pietro Lo Monaco, lo storico dirigente di Torre Annunziata che ha ridato luce e speranza alla squadra siciliana grazie a molti cambiamenti. Che si sono espressi sia a livello dirigenziale che all’interno di rosa, grazie agli acquisti di Đorđević, Pisseri, Martinez, Gladestony, Nava, Piscitella, Scoppa e due graditissimi ex come Biagianti e Paolucci, quest’ultimo autore di due reti nelle amichevoli svolte a Torre del Grifo contro Equipe Sicilia e Biancavilla. Il campionato si prospetta molto competitivo rispetto agli anni precedenti, poiché oltre alle quattro siciliane Akragas, Catania, Messina e Siracusa, la terza serie vedrà la partecipazione delle squadre che verranno ripescate dai Dilettanti dopo l’esclusione dal campionato di Monopoli e Martina Franca. Non resta che aspettare l’inizio della nuova stagione, che dovrà confermare il piano di rilancio etneo di mister Pino Rigoli e dei calciatori.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.