Kiev, bombe nelle lavatrici lasciate dai russi in fuga

Sharing is caring!

I russi prima di ritirarsi dalle citta’ ucraine, hanno lasciato una serie di trappole nelle case, inclusi esplosivi nelle lavatrici. Lo ha reso noto il ministero dell’interno ucraino Denys Monastyrsky, come riporta Ukrinform citato da Skytg24.it. “In tutti i posti dove gli occupanti hanno trascorso la notte, hanno installato trappole, la popolazione trova esplosivi anche nelle case dove vivono agenti di polizia, soccorritori e militari”, ha detto il ministro

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.