Berlusconi: “Draghi resti premier. Centrodestra unito nel 2023”

Sharing is caring!

Silvio Berlusconi, presidente di Forza Italia

Intervista a tutto campo del presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi pubblicata oggi dal quotidiano Il Giornale a firma del direttore Augusto Minzolini. L’ex premier ha affrontato diversi temi sociali e politici, senza lasciare indietro l’argomento più piccante della politica di queste ultime settimane: la successione di Sergio Mattarella al Quirinale. Ha dichiarato Berlusconi: “Naturalmente il centrodestra è in grado di esprimere candidature di alto livello alla Presidenza della Repubblica. Ma il Capo dello Stato deve rappresentare l’Unita della Nazione al di là degli schieramenti. Nel momento in cui viene eletto viene meno ogni sua appartenenza. Non considererei mai il Presidente Mattarella, per esempio, come l’espressione di una parte politica”.

E sul Centrodestra: l’anomalia di un fronte disunito, con Forza Italia-Lega al Governo e Fratelli d’Italia all’opposizione, durerà “fatalmente fino alle elezioni del 2023, quando ci presenteremo uniti”. Stilettata non da poco anche per Carlo De Benedetti, nemico storico del Cavaliere, che nei giorni scorsi ha dichiarato che espatrierebbe dall’Italia se Berlusconi fosse eletto nuovo presidente della Repubblica. A tal proposito il leader azzurro ha replicato nettamente: le frasi di De Benedetti “non meritano alcun commento”.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.