Calcio, per il Catania profondo rosso: perde anche a La Spezia

Sharing is caring!

imagedi Mirco Lo Porto

Situazione critica per i rossazzurri dopo l’ennesima disastrosa sconfitta; stavolta a La spezia contro gli aquilotti. Sannino schiera in campo un 4-3-3 cercando di tenere solida la zona di difesa senza però trascurare le spinte offensive, visto che servono punti. Il tridente d’attacco è composto da Rosina, Martinho e Calaiò. Sono i padroni di casa a fare la partita e al 22’ arriva il vantaggio: Catellani serve in area Brezovec che davanti a Frison non sbaglia ed insacca in rete con un bel diagonale. Il Catania tenta qualche timida reazione ma sono i Liguri che pressano e costruiscono occasioni da gol. A pochi minuti dallo scadere del primo tempo Catellani cade in area per un fallo commesso da Parisi; l’arbitro assegna il penalty. Alla battuta dagli undici metri va lo stesso attaccante che calcia la palla a destra superando l’estremo difensore rossazzurro.

La ripresa si apre con un calcio di rigore in favore degli etnei per un fallo su Calaiò. Ghiotta chance per riaprire il match. Alla battuta lo specialista è Alessando Rosina che finora ha realizzato 5 reti su 5. I rossazzurri hanno la possibilità di accorciare le distanze ma stavolta il tiro del numero 10 del Catania non è ben piazzato e Leandro Chichizola intuisce e devia. Dopo l’occasione sprecata le squadre continuano a fronteggiarsi apertamente ma il Catania fatica ad impostare il gioco mentre i padroni di casa, forti del doppio vantaggio, fanno girare palla con tranquillità senza però smettere di rendersi pericolosi in attacco. Il gol del definitivo K.O. per i siciliani arriva a cinque minuti dal triplice fischio; è ancora l’ex rossazzurro Catellani a siglare il 3-0 degli aquilotti con un forte sinistro che s’insacca in rete sotto la traversa. Pesantissima sconfitta, dunque, per il Catania che rimane disastrosamente al penultimo posto in classifica con soli 6 punti. Adesso si attende il 25 Ottobre per la prossima sfida casalinga contro il Vicenza. Per Sannino e per i suoi uomini, stavolta, vincere sarà obbligatorio.

SPEZIA – (3-5-2): Chichizola 7; Datkovic 6 , Ceccarelli 6.5, Piccolo 5; De Col 6, Brezovec 7 (14’ st Schiattarella 6), Juande 6,5 , Bakic 6 (20’ st Acampora), Migliore 6,5 ; Catellani 7.5, Situm 6 (29’ st Giannetti 6). A disp. Nocchi, Madonna, Cisotti, Milos, Valentini, Canadjija. All. Bjelica.
CATANIA – (4-1-4-1): Frison 4; Parisi 4, Monzon 5, Sauro 5, Gyomber 4 ; Escalante 5; Chrapek 5 (12’ st Garufi 5,5), Jankovic 5,5 (9’ st Barisic 6), Rosina 5,5 , Martinho  5  (35’ st Carillo 5); Calaiò 5. A disp. Anania, Marcelinho, Leto, Ostrek, Bortolussi, Di Carlo. All. Sannino.
ARBITRO – Leonardo Baracani di Firenze (De Meo di Foggia e Mondin di Treviso; quarto uomo Giua di Pisa).
MARCATORE – 22’ pt Brezovec, 44’ pt e 41’ st Catellani.

Leave a Reply

Submit Comment
*
Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.