Calcio, il Catania perde col Frosinone 1-0

Sharing is caring!

661Rosina_MG1_4239di Mirco Lo Porto

Ennesima trasferta, ennesima sconfitta. Questa volta il Catania di Sannino cade al Matusa di Frosinone dopo una partita per lo più equilibrata. Scarsi gli spunti etnei nel corso dei novanta minuti e squadra concentrata prevalentemente sul possesso palla e nel contenimento degli attacchi avversari.

Gioco equilibrato quindi, ma laziali palesemente più combattivi in campo alla continua ricerca della rete. Il vantaggio del Frosinone arriva a dieci minuti dallo scadere (dopo un match non certo spettacolare) grazie ad una bella trama offensiva, veloce e determinante, messa in atto dagli uomini di Stellone; Dionisi serve sulla sinistra Crivello che fa partire una sciabolata in area, difesa rossazzurra sorpresa e Paganini incorna di testa insaccando alle spalle di Anania.

Il Frosinone vola al secondo posto in classifica mentre la situazione del Catania ritorna ad essere preoccupante con soli 6 punti, dopo sette giornate, ed un (inimmaginabile) ultimo posto in classifica. Il tecnico etneo, a fine partite, non intende nascondersi dietro un dito e ‘confessa’ pubblicamente l’evidente situazione di difficoltà in cui versa la sua squadra: “Il campionato cadetto non è facile ma ciò non giustifica certe prestazioni. Gli uomini ci sono ma manca ancora quell’armonia che fa dei singoli un gruppo, una squadra.’’ Nella partita con i laziali ha inciso sicuramente l’infortunio di Spolli e la sciocca espulsione di Cani (al 74’) dovuta ad un fallo di reazione. Unica vera nota positiva del club etneo è Alessandro Rosina; il suo contributo in campo è lodevole, corre come un forsennato e si è già aggiudicato il titolo di beniamino dei tifosi. Adesso si attende la prossima col Bari al Massimino alla ricerca di 3 punti che (da troppo tempo e non frequentemente!) arrivano soltanto in casa.

FROSINONE (4-4-2): Zappino 6,5, Zanon 6 (dal 77′ Carlini 6), Russo 6,5, Blanchard 6,5, Crivello 7, Paganini 7, Gucher, Gori 6 (dal 77′ Gessa 6), Soddimo 6,5, D. Ciofani 6, Dionisi 6,5 (dal 83′ Altobelli sv). A disp: 22 Pigliacelli, 11 Curiale, 13 Ciofani M., 21 Bertoncini, 23 Schiavi, 26 Masucci. All. Stellone 7
CATANIA (4-3-3): Anania 6,5, Peruzzi 5,5, Spolli 6,5 (dal 72′ Garufi 5,5), Sauro 5,5, Capuano 6 (dal 60′ Chrapek 6), Martinho 5, Calello 5, Rosina 6,5, Leto 4,5 (dal 68′ Çani 3), Castro 5, Calaiò 5,5. A disp: 12 Ficara, 28 Parisi, 29 Aveni, 30 Di Grazia, 7 Marcelinho. All. Sannino 5,5
ARBITRO: Chiffi di Padova 5

Leave a Reply

Submit Comment
*
Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.