La Lega voterà contro la sfiducia a Speranza il 28 aprile

Sharing is caring!

Roberto Speranza, ministro della Salute. ANSA/CHIGI PALACE PRESS OFFICE/FILIPPO ATTILI

C’è un’intesa politica sul via libera alla calendarizzazione per mercoledì 28 aprile la mozione di sfiducia presentata da Fdi in Senato contro il ministro Roberto Speranza. E’ quanto si apprende dopo una riunione convocata dal ministro ai Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà con i capigruppo di maggioranza in Senato.

D’Incà ha riunito la maggioranza alla luce delle tensioni registrate questa mattina nell’Aula di Palazzo Madama sul calendario, con al centro in particolare il braccio di ferro in corso sul ddl Zan. L’idea in maggioranza era comunque mettere in calendario il voto su Speranza al più presto.

“Non metteremo in difficoltà il governo”. Così il capogruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo, interpellato telefonicamente, risponde sul futuro voto dei senatori leghisti alle tre mozioni di sfiducia al ministro Roberto Speranza, presentate da FdI, Alternativa C’è e Italexit. Ansa

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.