Biden: “Vaccini per tutti gli americani entro maggio”

Sharing is caring!

Il presidente USA Joe Biden. EPA/Anna Moneymaker/POOL

“Gli Usa sulla strada di avere abbastanza vaccini anti Covid per tutti gli americani entro fine maggio”, con due mesi di anticipo sulle previsioni. Joe Biden ingrana la quarta e mette la freccia, annunciando ufficialmente una partnership mediata dalla Casa Bianca tra Merck e Johnson & Johnson’s, due della maggiori case farmaceutiche mondiali tradizionalmente rivali, per accelerare la produzione dei vaccini monodose della J&J

“Una collaborazione simile a quella che abbiamo visto nella seconda guerra mondiale”, ha sottolineato, ricordando di aver invocato la ‘Defence production act’, una legge che risale alla guerra con la Corea, per adattare due impianti della Mercks alla produzione del vaccino.

“Non è il momento di abbassare la guardia”: lo ha detto Joe Biden in merito all’ obbligo di mascherina, dopo che due Stati americani, il Texas e il Mississippi, hanno annunciato la revoca di tutte le restrizioni.

Dopo il Texas, anche il Mississippi revoca l’obbligo di mascherine anti Covid e consente alle attivita’ di operare a piena capacita’ a partire da domani. Lo ha annunciato il governatore repubblicano Jonathon Tate Reeves, sfidando il monito lanciato ieri dai Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) a non abbassare la guardia.

Il Texas rimuove l’obbligo della mascherina e rimuove altre restrizioni imposte per contenere la pandemia. Lo annuncia il governatore Greg Abbott. “E’ il momento di riaprire il Texas al 100%”, dice Abbott annunciando che a partire dal 10 marzo tutte le attività saranno aperte al 100% della loro capacità. La decisione segue il calo del numero dei casi nel secondo maggiore Stato americano, dove vengono ormai somministrati 1 milione di vaccini a settimana. Ansa

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.