Paternò, vandali a Casa Coniglio. Il sindaco: “Fatto inquietante”

Sharing is caring!

Viene subito definito un fatto “strano per non dire inquietante” dal sindaco di Paternò Nino Naso il raid vandalico ai danni di Casa Coniglio, luogo di aggregazione per gli anziani chiuso da alcuni mesi per via dell’emergenza Covid-19. Dei vandali, infatti, nel tardo pomeriggio di ieri hanno preso di mira la struttura ricadente in Piazzale della Fraternità ed hanno incendiato le porte in legno. Immediata la reazione del primo cittadino e delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco, che hanno spento le fiamme.

Non è la prima volta che Casa Coniglio viene presa di mira da gente senza scrupoli, che intende trasformare quel luogo in un simbolo di inciviltà ed incuria. Sono in questo momento al vaglio delle Forze dell’Ordine le immagini di videosorveglianza presenti nella Piazza. Ed intanto il primo cittadino sul suo profilo ufficiale Facebook, ripreso anche dalla pagina ufficiale del Comune di Paternò, ha dichiarato: “Condanno in maniera forte e determinata l’ultimo atto vandalico perpetrato ai danni di Casa Coniglio a Paternò. Sono al vaglio delle Forze dell’Ordine le immagini della videosorveglianza. Un atto, quello di stasera, che ha degli aspetti davvero strani per non dire inquietanti. Sono certo che saranno individuati gli autori di un gesto tanto vile che fa male non solo al Sindaco e all’Amministrazione comunale, ma all’intera città”

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.