Paternò, ordinanza del sindaco su alberi vicino ferrovia

Sharing is caring!

Il sindaco di Paternò dott. Nino Naso, considerato che occorre porre in essere iniziative volte a prevenire eventi calamitosi, capaci di trasformarsi in pericolo per la pubblica incolumità. Visto che lungo i tracciati delle ferrovie è vietato far crescere piante o siepi ed erigere muriccioli di cinta, steccati o recinzioni in genere ad una distanza minore di sei metri dalla più vicina rotaia, da misurarsi in proiezione orizzontale, ha ordinato con provvedimento datato 4 febbraio 2020 ai proprietari terrieri confinanti con la sede ferroviaria nel tratto ricadente nel territorio comunale, entro il termine di 15 giorni, ciascuno per la particella catastale di propria competenza, di verificare ed ovunque occorra di provvedere al taglio di rami ed alberi i quali possano, in caso di caduta, determinare pericolo per la pubblica incolumità ed interruzione del pubblico esercizio ferroviario.

Ed in più si rende noto che ai trasgressori dell’ordinanza sarà inflitta una sanzione amministrativa pecuniaria. I proprietari saranno ritenuti responsabili degli eventuali danni a persone e cose che nel frattempo dovessero verificarsi a causa della inottemperanza alla presente. Le Forze dell’Ordine, ciascuna per quanto di competenza, sono incaricate di far rispettare l’ordinanza emessa dal sindaco.

 

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.