Lega, Salvini: “Inizio di un nuovo percorso”. Congresso per cambio statuto

Sharing is caring!

“Oggi è l’inizio di un bellissimo percorso, è il battesimo di un movimento che ha l’ambizione di rilanciare l’Italia nel mondo“. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, arrivando al congresso straordinario per la modifica dello statuto del partito. Salvini è arrivato all’Hotel Da Vinci di Milano con un presepe in mano donato, ha detto, da artigiani campani. 

Matteo Salvini parla al congresso federale della Lega

Matteo Salvini parla al congresso federale della Lega

Il senatore leghista Roberto Calderoli è intervenuto al congresso per illustrare le modiche che saranno apportate allo statuto. “La Lega è diventata nazionale, lo dico rispetto a chi ha nostalgia della Lega Nord che in Italia due terzi dell’elettorato è al centro e al sud – ha detto -, quindi se vogliamo cambiare le cose dobbiamo prendere i voti anche di quella parte del Paese”. “Siamo e restiamo un partito popolare, che sta vicino alla gente, motivo per cui tanti oggi votano la Lega – ha continuato -. Lo statuto non risponde più alle esigenze del movimento”. “Abbiamo l’esigenza di avere due soggetti giuridici diversi quindi avremo la Lega nord e la Lega Salvini Premier – ha concluso -. La lega Nord continuerà a esistere anche perché dobbiamo rispettare gli impegni presi con la procura di Genova”.

“Non occuparsi più di una parte di Paese ma abbracciare nel nome del buon governo tutta Italia – ha detto Salvini -. Quando ho iniziato questo percorso sei anni fa con la Lega al 3% non avrei mai immaginato di avere l’onore e la fortuna di rappresentare il primo partito di questo Paese e la speranza per milioni di italiani“. “Qualcuno questa speranza la vuole fermare anche attraverso una iniziativa giudiziaria ma non ce la faranno. Quando un popolo assapora il profumo della libertà non ci sono manette che tengono”, ha concluso.

Applauso e standing ovation per Umberto Bossi all’arrivo al congresso. “Oggi non si chiude nessun partito. I giornalisti mi hanno chiesto se oggi è il funerale della Lega. Col c… il funerale, non c’è nessun funerale alle porte”. Lo ha detto il fondatore della Lega e senatore Umberto Bossi nel suo intervento dal palco del congresso del partito che si tiene a Milano. 

“Non basta andare in Parlamento ed essere in tanti, serve una spinta sociale continua e quotidiana per portate a casa i risultati“, ha detto il senatur. “Sono contento di dirvi che oggi non si chiude nessuna Lega, questo congresso nella sostanza dà la possibilità di avere il doppio tesseramento, sarà possibile essere iscritti alla Lega e alla Lega per Salvini”, ha detto il fondatore del Carroccio. “Questo – ha aggiunto – glielo possiamo concedere, siamo noi che concediamo non è Salvini che ci impone. Salvini non può imporci un c… lo diciamo con franchezza. Le cose imposte non funzionano”. I delegati al congresso della Lega hanno approvato per alzata di mano il nuovo statuto del partito. “Lo statuto è approvato all’unanimità”, ha annunciato Giancarlo Giorgetti che poco prima aveva spiegato come “non sono state proposte altre formulazioni, faremo una unica votazione dello statuto proposto dal consiglio federale, anche il quorum è stato verificato”.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.