Nuova allerta meteo. Situazione critica in Liguria, onde alte 7 metri

Sharing is caring!

Nuova allerta meteo in Italia. La perturbazione di origine atlantica che sta interessando il nord ovest farà sentire i suoi effetti nelle prossime ore portando piogge e venti forti anche sul resto del paese e in particolare sui settori tirrenici centro meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che estende quella diffusa ieri: a partire dalla serata di oggi sono previste precipitazioni diffuse, localmente anche molto intense e accompagnati da fulmini e forti raffiche di vento su Umbria e Lazio e, in estensione dalle prime ore di domani, ad Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata e Calabria. Attesi inoltre venti di burrasca con raffiche fino a tempesta su Campania, Basilicata e Puglia. Il Dipartimento ha anche valutato per domani una allerta arancione per rischio idrogeologico su Campania e su settori di Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio, Umbria, Molise, Basilicata e Sardegna.  

Situazione particolarmente critica in Liguria, con frane, alberi crollati e torrenti esondati. L’ondata di maltempo, nelle ultime ore si è abbattuta nell’estremo ponente della Liguria, con particolare intensità nella zona di Sanremo. È in corso un deciso aumento del moto ondoso nel Mar Ligure: la boa di Ventimiglia ha registrato 4 metri di onda significativa e circa 7 metri di onda massima. Il dato è emerso in Protezione civile a Genova. Continuano a soffiare venti meridionali di burrasca forte con raffiche che superano i 120 chilometri all’ora, con punto fino a 145 chilometri a Fontana Fresca. Sulle zona costiere le raffiche hanno raggiunto gli 80-100 chilometri all’ora.

“Come previsto sono caduti picchi di 200 millimetri di pioggia in diverse zone del centro-ponente della Liguria, ma ormai la parte più grossa della perturbazione è passata su ponente e Genova, adesso il fronte si sposta sul levante fino a domattina e i fenomeni più intensi sono attesi nel cuore della notte, al momento è un gran risultato non aver avuto significativi danni a cose o persone”. Lo dichiara il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. E proprio per questa situazione l’allerta nello spezzino è stata prolungata alle 12 di domani. Quindi nel Levante sarà rossa fino alle 24 di oggi, arancione fino alle 8 di domani, poi gialla fino alle 12.

Sull’Aurelia, all’altezza del bivio per via Duca D’Aosta, dove la famosa salita del Poggio della Milano-Sanremo, è crollato un albero sulla strada. Una frana, invece, è scesa in frazione Borello, sotto San Romolo mentre il torrente Armea è esondato tra Biesse Laterizi e il ponte di ferro. In quel punto, la polizia locale ha chiuso la strada. Vigili del fuoco, protezione civile e forse dell’ordine sono al lavoro per sopralluoghi e interventi di sicurezza nel territorio.

Scuole chiuse sabato anche a Follonica a causa dell’allerta arancione nella zona nord di Grosseto, dalle 17 di oggi 20 dicembre fino alle 14 di sabato 21 dicembre. Il commissario prefettizio di Follonica (Grosseto) ha deciso pertanto di chiudere per la giornata di domani le scuole di ogni ordine e grado, i parchi e i cimiteri.

La Protezione civile del Friuli Venezia Giulia ha diramato una allerta meteo di colore arancio per criticità idrogeologica su tutto il territorio regionale dalle 18 di oggi e fino alle 12 di domenica prossima. Già dal tardo pomeriggio-serata di oggi e fino a sabato mattina, si legge nell’avviso, si registrano piogge da moderate ad abbondanti su Alpi, pianura e costa, intense sulle Prealpi. Ansa

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.