Palermo, neonato morto in sala parto. Scattano due inchieste

Sharing is caring!

palermo_policlinico-2E’ finito con un cesareo d’urgenza e un bambino nato morto. E’ successo la sera di mercoledì al Policlinico di Palermo. Dopo la denuncia dei genitori, la procura ha aperto un’inchiesta e i vertici dell’ospedale universitario hanno avviato un’indagine interna per capire cosa sia accaduto in sala parto.

La mamma era entrata in sala parto la notte di mercoledì e il piccolo è morto dopo diverse ore di travaglio. I due coniugi, dopo i primi quattro mesi di gravidanza trascorsi alle Canarie dove vivevano, sono tornati a Palermo. Qui si sono fatti seguire da un ginecologo il quale, nei successivi cinque mesi, non ha riscontrato alcuna anomalia. Per stabilire quanto è successo sarà eseguita l’autopsia del neonato. I carabinieri hanno raccolto le testimonianze dei parenti e ascoltato i medici, sequestrando anche le cartelle cliniche con tutti gli esami e i referti medici raccolti negli ultimi nove mesi. “Il travaglio stava andando molto bene. Non c’erano fattori di rischio. Improvvisamente il battito del piccolo si è fermato e non è stato possibile riprenderlo – spiega Giovanni Corsello, a capo del dipartimento materno infantile dell’ospedale Policlinico – La signora è stata portata d’urgenza in sala operatoria per il cesareo ma non c’è stato nulla da fare. Il bimbo purtroppo è nato morto. Comprendiamo il dolore dei genitori, ma in rarissimi casi situazioni del genere possono succedere”.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.