Paternò, sindaco Mangano ed ex sindaco Failla rinviati a giudizio

Sharing is caring!

Mangano e Failla

Mangano e Failla

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Catania Rosalba Recupido, ha rinviato a giudizio il sindaco di Paternò Mauro Mangano, l’ex sindaco Pippo Failla ed il dirigente dell’ufficio Lavori Pubblici Eugenio Ciancio, oltre che il suo predecessore Giuseppe Di Mauro, attualmente in pensione. La vicenda è riferita al collettore fognario di contrada San Marco a Paternò. Il Tribunale aveva intimato il Comune che venissero eseguiti i lavori per evitare lo versamento dei liquami. Una vicenda che partì nel 2011 a seguito di una denuncia fatta da un cittadino paternese, Nino Milici, poichè nel proprio fondo venivano riversarsi liquami. L’accusa contestata è reato di inquinamento ambientale e omissione d’atti d’ufficio in concorso.

L’apertura del processo è stata fissata per il prossimo 7 novembre 2017, dinanzi ai giudici della terza sezione penale del tribunale di Catania. Il collegio difensivo dei quattro imputati è composto dagli avvocati Salvatore Milicia, Rosanna Natoli, Anna Scuderie e Vittorio Lo Presti.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.