Paternò. Un fronte dei moderati è ancora possibile. Adesso serve buonsenso

Sharing is caring!

panorama

di Andrea Di Bella

Se ne leggono e se ne dicono di tutti i colori. A seguito di una pubblicazione a dir poco discutibile, nei giorni scorsi, sembra sia montato un piccolo ed insignificante polverone politico. In realtà le cose non stanno affatto come riportato. Il Consiglio Comunale ed il sindaco si rinnoveranno tra un anno e mezzo, a maggio 2017, e già iniziano a trapelare le prima indiscrezioni sui possibili candidati e sulle alternative. Chiaro è che l’attuale primo cittadino vorrebbe ottenere dal suo partito di essere ricandidato alla guida della città, salvo le particolari congiunture già qui esposte nei giorni scorsi. Esisterebbe attualmente una volontà, che è quella di portare a definitivo compimento la democratizzazione di una parte del centrodestra paternese che fu. In soldoni, serve un candidato del centro-centrosinistra che non sia Mauro Mangano, e che riesca a mettere d’accordo sia il Pd ma anche i nuovi compagni di viaggio romani e palermitani, ossia chi compone quella più che ambigua Area Popolare (Ncd-Udc) organizzata in questi ultimi mesi. Il presidente del Consiglio Comunale Laura Bottino, che ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco, ha dichiarato che “Non avremo sigle di partito, né Pd né Nuovo Centrodestra né altri”, ed ancora “Non vogliamo né deputati né senatori”. Mentre pronunciava queste parole in conferenza stampa, Bottino aveva di fronte esponenti del gruppo giovanile di Nuovo Centrodestra ed anche strettissimi collaboratori del senatore Salvo Torrisi (Ncd), che di Bottino sembra essere attualmente lo sponsor principale, che lo si voglia ammettere o no. Ciò significa che a livello sovracomunale si starebbe lavorando ad una coalizione che metta insieme il nuovo moderatismo di un certo centrosinistra e il nuovo riformismo di alcuni vecchi eletti e simpatizzanti di Berlusconi nella città. Il risultato ambito è presto detto: si punta al ritiro della ricandidatura di Mangano (che eventualmente opterebbe per un ruolo politico differente), e ad un compattamento della coalizione insieme al Pd. Unico neo: una parte consistente del partito, rappresentato in Consiglio anche dal consigliere Messina (quest’ultimo appena dimessosi da capogruppo del Pd), sta per avanzare una proposta ulteriormente alternativa sia a Mangano che a Bottino. Risultato: nel centrosinistra, attualmente, i candidati certi e virtuali sono in tre. Una frattura a dir poco imbarazzante che quasi certamente sarà sanata.

Nel fronte del centrodestra le cose non stanno meglio. Da alcuni sarebbe data per certa la candidatura a sindaco del consigliere primo degli eletti nel Popolo della Libertà, attualmente indipendente, Francesco Rinina. Ebbene, quest’ultima pare essere la castroneria più grande finora riportata. L’unica cosa certa, allo stato, è la discesa in campo di una lista significatamente competitiva del Movimento Cinque Stelle. Per il resto, è inutile aggiungere che serve – da parte di quei rappresentanti della politica e della società civile – uno sforzo comune nell’individuazione senza tatticismi e con onestà, di una figura che possa rappresentare il cosiddetto blocco realisticamente moderato, e che abbia anche il tratto della popolarità tra i cittadini. Qualcuno ha utilizzato nelle scorse settimane il tema delle primarie, un passaggio che aiuti a ricercare in modo democratico un leader che sia riconosciuto dalla città ancor prima che al primo turno. Attenzione: in un clima di antipolitica galoppante, e con una crisi fortissima come quella che colpisce l’Italia e ancor più la Sicilia e Paternò, pensare di portare gli elettori a votare, presumibilmente dietro un contributo economico, sarebbe quasi certamente un errore. Giova buona volontà. Questo è un territorio in cui attualmente esistono numerose personalità quasi certamente in grado di incarnare le caratteristiche necessarie: coerenza, legalità, presenza, competenza e concretezza. Un fronte dei veri moderati è ancora possibile. E’ senza dubbio possibile.

Leave a Reply

Submit Comment
*
Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.