Covid, primo contagiato variante Omicron in Italia: “Vaccinato, sto bene”

Sharing is caring!

L’uomo in questione è un dipendente dell’Eni ed è sbarcato all’aeroporto di Fiumicino, proveniente dal Mozambico, il 12 novembre scorso. Il 15 novembre poi è stato a Milano per una visita medica programmata. “Considerati i sintomi blandi miei e della mia famiglia, il vaccino ha funzionato in maniera egregia”, ha dichiarato. Disposti i tamponi per i 133 passeggeri del volo. Caccia ai contatti dell’uomo mentre nel frattempo le due classi dove vanno a scuola i suoi figli sono state poste in isolamento

Il paziente casertano contagiato dalla variante Omicron è un dipendente dell’Eni ed è sbarcato all’aeroporto di Fiumicino partito dal Sudafrica, proveniente dal Mozambico, il 12 novembre scorso e nei giorni successivi si è recato a Caserta e Milano. Le sue condizioni di salute e quelle dei suoi familiari conviventi, quattro adulti, tutti vaccinati, e due bambini, sono considerate buone. A scopo precauzionale però sono state messe in isolamento le due classi delle elementari frequentate dai figli, dove finora dopo due serie di tamponi non sono emersi altri contagi.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.