12122019FREEDOM FLASH:


Europee 2019, Di Maio: “Cabine trasparenti così evitiamo voto scambio”

Il vicepremier Luigi Di Maio annuncia il nuovo, «fantastico», metodo per evitare voti di scambio alle elezioni: «Cabine trasparenti e urne trasparenti, così se uno fotografa la scheda lo fotografi e lo denunci». È il cuore di «elezioni pulite», una proposta di legge avanzata dalla deputata Cinque stelle Dalila Nesci per scongiurare i rischi di frode alle urne. Il provvedimento ha incassato il via libera della Camera e aspetta ora l’ok del Senato, ma Di Maio è fiducioso: «Speriamo di fare presto» ha detto ai suoi follower, nel corso di una diretta Facebook per spiegare il progetto legislativo. A quanto si è appreso finora, le prime modifiche tangibili riguarderanno la forma delle cabine e, appunto, l’utilizzo di materiale trasparente per le urne. Il banco di prova dovrebbero essere le elezioni europee di maggio 2019, primo test dei Cinque stelle dopo l’esordio alla guida del Paese. 

BELLIA SPOT SITO OTTOBRE 2018 TESTATA

Scrutatori scelti a rotazione 
Altro caposaldo della misura è la scelta degli scrutatori con un meccanismo «di rotazione», per evitare che l’incarico venga affidato sempre allo stesso nucleo di persone. Il bacino di riferimento saranno i disoccupati, anche con l’obiettivo di creare una nuova fonte di reddito. «È capitato spesso – dice Di Maio -che molte persone facevano domanda ma poi il turno veniva assegnato sempre agli stessi. È successo anche a me». Novità in vista anche per il ruolo del presidente di seggio: non potrà essere scelto per più di due volte, deve avere un’età inferiore ai 70 e un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola secondaria.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.