Referendum-Amministrative. Verso l’election day il 28 maggio prossimo

Sharing is caring!

elezioni-comunali

Da quando la Consultà ha decretato l’ammissibilità dei due Referendum contro i voucher e per la piena responsabilità solidale negli appalti, il Governo nazionale ha deciso: si voterà domenica 28 maggio. Ma la battaglia della Cgil e delle opposizioni parlamentari non finirà: pochi minuti dopo la comunicazione di Palazzo Chigi sulla data del referendum è iniziata una vera e propria campagna per unire le elezioni amministrative e il referendum. E’ iniziata la campagna per il cosiddetto “election day”. Susanna Camusso ha dichiarato che sarebbe auspicabile “Unire le elezioni amministrative e il referendum in un’unica data”. Si risparmierebbero complessivamente 300 milioni di euro. Da Sinistra Italia al Movimento 5 stelle fino a Michele Emiliano (Pd) cresce il fronte di chi vorrebbe accorpare consultazione referendaria alle elezioni Amministrative di primavera. In questo modo la sfida tra i candidati sindaci potrebbe essere anticipata di ben due settimane (adesso le elezioni per rinnovo di sindaci e Consigli Comunali sono previste per l’11 giugno prossimo), e la presentazione delle liste dovrebbe avvenire entro la fine di aprile o al massimo inizio maggio. La decisione sui due Referendum, quindi, potrebbe anticipare il voto.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.