Paternò, chi sono i candidati sindaco

Sharing is caring!

In senso orario: Mauro Mangano, Nino Naso, Anthony Distefano e Laura Bottino.

In senso orario: Mauro Mangano, Nino Naso, Anthony Distefano e Laura Bottino.

Proprio nelle ore in cui andiamo in stampa qualche candidato in pectore potrebbe già aver compiuto il passo dell’ufficialità. A Paternò mancano circa sei mesi alle elezioni che rinnoveranno sindaco e Consiglio Comunale. Si fanno largo già le candidature vere o presunte. Iniziamo dal sindaco Mauro Mangano, che risulta essere ad oggi ricandidato alla guida della città. Mangano potrebbe contare su una compagine di centrosinistra politicamente risicatissima ed al contempo potrebbe beneficiare in ultimo di una collaborazione esterna che starebbe giungendo proprio in questi ultimi giorni. L’uscente sarebbe sostenuto dal gruppo vicino al consigliere comunale Salvo Comis, eletto in opposizione e passato in maggioranza circa un anno addietro. Ed inoltre, parte dei consiglieri del Pd oltre che di un supporto esterno eccellente che si identificherebbe nei nomi di Mimmo Galvagno, ex consigliere provinciale, e dell’attuale presidente di Pubbliservizi Catania Adolfo Messina. Dall’altra parte, a capo di un progetto pienamente politico e alternativo all’Amministrazione, si collocherebbe nuovamente l’ex consigliere comunale e già candidato sindaco Nino Naso, che sarebbe sostenuto da una coalizione certamente di ispirazione liberale e con il supporto di parte del centrosinistra moderato. A sostegno di Naso potrebbe arrivare anche il movimento politico Paternò On, costituito politicamente dai consiglieri comunali Vito Rau (ex Mpa), Ignazio Mannino (area Forza Italia), Roberto Faranda ed altre forze extra politiche, più altri ex amministratori e consiglieri della città oltre che rappresentanti del mondo delle professioni, dell’impresa e della società civile. Data sempre più come scontata la discesa in campo del giornalista Anthony Distefano, sostenuto da un progetto civico e con il supporto – tra gli altri –  di ex amministratori come Gianfranco Romano (ex Pdl), Orazio Lopis (ex Mpa), Antonello Longo (ex Pdl) e Michele Milazzo (già coordinatore paternese del “Megafono” di Rosario Crocetta). C’è anche il presidente del Consiglio Comunale Laura Bottino, che potrebbe tentare la scalata al centrosinistra e candidarsi sostenuta dal Partito Democratico (che nel frattempo potrebbe già aver sfiduciato politicamente il sindaco Mauro Mangano) e con il sostegno forte dei riformisti storici della città che sembrano essersi orientati in altro modo rispetto al 2012. Resta l’incognita Cinquestelle: ad oggi i nomi circolati sono quelli di Salvatore Messina, già ex revisore contabile dell’Ente Comunale eletto dalla maggioranza consiliare di Mauro Mangano, e quello dell’attivista grillino Salvo La Delfa. Ancora in forse la candidatura del consigliere comunale Alfio Virgolini.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.