08202019FREEDOM FLASH:


Terremoto, 250 vittime. 2500 sfollati. Renzi: “Emergenza, stanziati 50 milioni”

terremoto-amatrice-estratto-vivo

di Redazione

Si è verificato stanotte intorno alle 3 e 30 un sisma di magnitudo 6.0 tra il Lazio e l’Umbria, in particolare nella zona compresa tra Rieti e Perugia. La prima scossa è stata seguita da altre più lievi, e movimenti tellurici minori sarebbero ancora in corso nelle zone interessate. I danni maggiori al momento hanno interessato il piccolo comune di Amatrice, nel rietino, dove il sindaco ha parlato di “mezza città distrutta” e “feriti sotto le macerie”. Il bilancio attuale e provvisorio parla di oltre trenta morti e decine di dispersi.

Il terremoto è stato percepito anche a grande distanza dall’epicentro, dalla vicina Roma fino a Napoli. I vertici della Protezione Civile stanno monitorando la situazione. Anche Palazzo Chigi ha confermato l’attivazione del Comitato Operativo di PC alla presenza del capo dipartimento Fabrizio Curcio, che ha parlato di “sisma di grado severo”. Secondo il capo del Centro Nazionale Ricerche l’intensità del sisma non sarebbe di molto minore a quella registrata nel 2009 in occasione del terremoto de L’Aquila.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.