02172020FREEDOM FLASH:


La Meloni frega voti a Silvio

L’ultimo sondaggio Swg per il TgLa7 di Enrico Mentana fotografa le intenzioni di voto aggiornate al 10 febbraio. Giorgia Meloni guadagna un altro 0,6% e vede ormai l’11% (10,8%), a soli tre punti di distanza del Movimento

Salvini pensa al partito unico del Centrodestra

La domanda è: che tipo di partito? Il difficile settembre di Salvini ruoterà, e in maniera tutt’altro che secondaria, intorno a questo tema. Tenendo conto della sentenza della magistratura sul caso dei 48 milioni truffati dalla vecchia

La politica italiana ai tempi della diretta Facebook

di Valerio Musumeci C’era una volta il bello della diretta: Pippo Baudo che andava a salvare un aspirante suicida sul loggione del Teatro Ariston durante un Sanremo, fatto vero o combinato non s’è mai capito e in fondo non importa; o

Tutti sul carro anti Euro

di Roberta Barone Populisti. E’ così che, tempo addietro, venivano chiamati tutti coloro i quali incominciavano a scrutare, nell’unificazione europea sotto una moneta unica, la distruzione dei popoli europei e l’impoverimento di

Caro Silvio ti scrivo

di Valerio Musumeci Caro Silvio, ci sono occasioni nella vita in cui la politica e gli affari non contano nulla. Come oggi: ti operi al cuore, tu vecchio leone mai domo – mi permetto il “tu” perché hai detto di essere sempre

Bisogna saper vincere

  di Valerio Musumeci Non giriamoci tanto intorno, siamo adulti e dissidenti, le cose ce le possiamo dire in faccia: che il PD sia andato male a questo primo turno delle amministrative è una balla che può raccontarsi solo Renzi davanti

L’ombra dell’Europa sulle elezioni amministrative

di Francesco Maria Toscano Quali segnali si colgono dalla lettura dei dati delle elezioni amministrative? In primo luogo pare evidente come la narrazione “renziana” non incanti più nessuno. Crisi economica galoppante, disperazione giovanile,

Amministrative, leader e candidati ai seggi. Il meglio e il peggio delle urne vip

di Valerio Musumeci E va bene, si vota. Indifferenti al vociare scomposto di haters e supporters fuori dai seggi – che veramente non c’è stato, le città sono deserte sebbene l’astensionismo non si preveda poi così enorme –

Silvio, Bruno e Antonio, ovvero come fare addormentare gli elettori

di Valerio Musumeci E’ stata trovata la cura contro l’insonnia. Credetemi, venti minuti di Berlusconi a “Porta a porta” – è opinione strettamente di chi scrive, e massimo rispetto per chi la pensa diversamente

Quer pasticciaccio tragico e patetico delle elezioni a Roma

di Valerio Musumeci C’è qualcosa di tragico e patetico nella vicenda delle elezioni a Roma. Il tragico è che siamo qui ad occuparcene, quando tutto inviterebbe a guardare ad altro: alle grandi manovre del Governo sul piano internazionale,

La virata (deludente) di Forza Italia

di Andrea Di Bella Sono bastate la rovesciata su Roma ed il colpo finale del leader a chiarire quanto andava chiarito: di questo passo si è costretti a pensare che Silvio Berlusconi non fa altro che aiutare Matteo Renzi. Ed aiuta Matteo Renzi

Trump e Salvini: dagli USA alla Val Brembana, quando la politica non sa mettere la cravatta

di Valerio Musumeci «We make Val Brembana great again!». E’ ciò che avrà detto – si scherza – Donald Trump a Matteo Salvini durante l’incontro di qualche ora fa negli Stati Uniti. Cravatta rossa troppo lunga e solito ciuffo il primo,

Ultima chiamata per il centrodestra. Silvio sia ancora il federatore

di Andrea Di Bella Chiaro e limpido. Un’eventuale rottura dell’alleanza del centrodestra a Roma tra Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia in vista dell’imminente voto amministrativo farebbe saltare gli accordi in quasi

Roma, Berlusconi verso la resa. Perché Silvio non è più come il Pupone

di Valerio Musumeci Silvio e Francesco, il Cavaliere e il Pupone. Cosa c’entrino tra di loro un leader politico e uno sportivo – ma Berlusconi potrebbe essere entrambi, se anche sul Milan non pendesse la sua irresolutezza del momento,

Roma. “Gazebarie” spaccano il centrodestra

di Valerio Musumeci La piazza azzurra ha infine scelto Guido Bertolaso. Le “gazebarie” (neologismo incredibile che rimanda a mammiferi africani striati di bianco e nero), nonostante abbiano tediato un Berlusconi costretto a sponsorizzarle

Berlusconi alla scuola della Lega: “Uniti contiamo. Avanti con Salvini”

Come riportato dal quotidiano IlGiornale, Silvio Berlusconi è arrivato puntualissimo, nel cuore di Milano, alla scuola di formazione politica della Lega. Un «docente» accolto con affetto. Presentato e applaudito come l’ultimo presidente

Alfano contro Salvini e Meloni: “Sono estremisti di destra”

Nel giorno in cui il Nuovo Centrodestra assiste a un vero e proprio «smottamento» a Roma, con l’addio del consigliere comunale Marco Pomarici e di cinque consiglieri municipali, il leader Angelino Alfano riserva a Matteo Salvini e Giorgia
Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.