Dall’ISIS a Tiziana, se internet ci cattura serve l’esorcista

di Valerio Musumeci Chissà se Padre Amorth, che da vivo lamentava lo sfruttamento indebito della propria immagine sui social network – «Addirittura vi sono pagine Facebook che io non ho mai curato e di cui non sono responsabile e nelle

Chi era davvero Padre Amorth, l’ultimo esorcista spesso in rotta con la Chiesa

di Giuliano Guzzo Si raccontava che il cardinale Bellucci, l’alto prelato del film La Grande Bellezza, interpretato da Roberto Herlitzka, in gioventù fosse stato un grande esorcista ma era veramente difficile crederlo, mondano e appassionato

La sferzata di Benedetto XVI ai revisionisti cattolici: «Francesco è il papa giusto»

Esce in libreria “Ultime conversazioni”, libro intervista di Benedetto XVI con Peter Seewald, nel quale il papa emerito racconta la sua vita e le dimissioni del 2013 che tanto scandalo hanno sollevato negli ambienti del cattolicesimo

La minestra avvelenata dei calunniatori di Santa Teresa

di Giuliano Guzzo Inizialmente sorpreso per le critiche che nel giorno della sua canonizzazione taluni hanno indirizzato a Madre Teresa (1910-1997) – rea, sembrerebbe, di «conversioni forzate», «amicizie discutibili» e di un rapporto

Quella piccola suora che seppe piegare i ricchi e stupire i sapienti

di Giuliano Guzzo Ci sarebbero davvero tanti modi per raccontare, nel giorno della sua canonizzazione, chi fu Madre Teresa di Calcutta (1910-1997), tanti gli aneddoti e le citazioni che varrebbe la pena riportare su Anjezë Gonxhe Bojaxhiu,

Non avere paura di essere felici

di Giuliano Guzzo Se c’è qualcosa su cui si è scritto moltissimo senza capirci poi granché, quel qualcosa è senza dubbio la felicità. Lungi quindi da noi tentare ora la sfida non riuscita o riuscita così così a fior di scrittori e

Ogni giorno è sorpresa e dono. Basta non smettere di camminare

di Giuliano Guzzo Conosco un sacco di persone che credono tutti i giorni uguali. Ne conosco parecchie, e le conosco bene: il primo sono io. Ma come si fa? Com’é possibile un simile equivoco? Come si può non vedere la grandezza del semplice

La fede è il primo vero antidoto al virus del terrore

di Giuliano Guzzo In questa angosciante estate, quasi quotidianamente insanguinata da atti di terrorismo, c’è un termine, che è anche un concetto, al quale una certa parte del mondo culturale e politico europeo ricorre con notevole frequenza

Terrorismo, l’insegnamento involontario: non sprecare il tempo

di Giuliano Guzzo Adesso che – pare – siamo pure a rischio attentati, abbiamo una ragione in più per guardare criticamente a quella che, non da oggi, è una tendenza contemporanea particolarmente diffusa, anzi troppo diffusa: quella del

Gaudì, il genio incomprensibile che lavorava per Dio

di Claudia Cirami Irriconoscibile per tutti, come un derelitto tra tanti. Come il più misero tra i rappresentanti di una periferia esistenziale ante litteram, occultato da abiti cenciosi e aspetto trasandato. Così Antoni Gaudí, genio indiscusso

Grazie Bud, per tutto ciò che sei stato

di Giuliano Guzzo L’immensa commozione collettiva per la scomparsa di Carlo Pedersoli – quasi fosse morto uno di famiglia, anzi per molti è senz’altro così – è pari, credo, solo al mio stupore per il carattere di Bud Spencer, che

Perché «civiltà», «identità» e «patria» sono diventate parolacce

di Giuliano Guzzo Forse non ve ne siete accorti, o forse sì, ma civiltà, identità e patria sono ormai diventate – da ordinarie che erano – parole bruttine, termini da pronunciare sottovoce e comunque da impiegare con cura estrema, pena

Conte, il mister che parla con Dio

di Giuliano Guzzo Di Antonio Conte, il ct della nazionale, io mi fiderei. Per una ragione semplice: lui si fida di Dio. E non solo per quanto riguarda il calcio (dettaglio non da poco, dato che occorre un miracolo per rigenerare l’Italia

Così i diavoli si scambiano consigli nell’era di Facebook. Il nuovo “Berlicche” di Fumaneri

di Giuliano Guzzo Ricordo, quando terminai la lettura de Le lettere di Berlicche (1942) di C.S. Lewis (1898-1963), un senso di appagamento e dispiacere insieme: appagamento per la genialità del testo, dispiacere per la sua brevità e per l’impossibilità

Perché la Madonna non è morta

di Giuliano Guzzo La fine terrena di Maria è un mistero, nel senso più laico del termine. Non abbiamo difatti tracce, elementi o indizi che aiutino a risolvere l’enigma che già segnalava Epifanio di Salamina (315-403) quando, con riferimento

E Dolcenera in televisione insegna teologia (la sua)

di Valerio Musumeci Dunque ricapitoliamo: ci sono i talk show, i reality show, i talent show, i think show (Gianni Riotta grazie!), ma al Dolcenera-teo-show non c’eravamo ancora arrivati. E quindi ci ha pensato lei, la cantante pugliese,

Cristianesimo e modernità possono essere conciliati. La lezione di San Tommaso Moro

di Francesco Maria Toscano Capire la contemporaneità con i soli strumenti della macroeconomia è semplicemente impossibile. Non si può spiegare in maniera razionale ciò che appare palesemente irrazionale. La furia con la quale le élite
Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.