04212019FREEDOM FLASH:


Paternò. L’assessore regionale Barbagallo all’IPAB “Salvatore Bellia”

7b01be6b-80d5-453e-a179-245a5affe121

I dipendenti aspettano ancora il versamento di 30 mesi di stipendi arretrati. L’ultima mensilità gli è stata pagata lo scorso Natale, ma era quella che copriva gli stipendi di novembre 2013. Sembra che anche la dodicesima mensilità del 2013 sia stata liquidata. Troppo poco. Le lavoratrici e i lavoratori che si occupano di prestare assistenza agli ospiti del centro Ipab sono circa venti, e nonostante il ritardo nei pagamenti non hanno mai sospeso il servizio. Un atteggiamento encomiabile, ma che non potrà durare ancora a lungo. Adesso i dipendenti chiedono ai vertici della struttura risposte concrete sulla vicenda. Una risposta almeno istituzionale è arrivata nella giornata di ieri, con la visita informale dell’assessore regionale al Turismo in Sicilia, Anthony Barbagallo. Barbagallo ha tenuto a precisare che “l’impegno del governo regionale sulla vicenda deve essere totale”. Presente anche l’ex consigliere Nino Naso, alcuni giornalisti ed i vertici dell’azienda. La struttura è da tempo in attesa di 300mila euro di contributi dalla Regione Siciliana, di oltre 400mila dall’Asp attraverso il tramite del Comune di Paternò, mentre altri 300mila da una controversia con gli ex affittuari di un gruppo di fondi agricoli di proprietà della casa ospitante, e rischia di essere presto accorpata.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.