Sciopero benzinai, Faib riduce stop a 24 ore. Sindacati ancora al Ministero

Sharing is caring!

È scattato ieri sera, alle 19 sulla rete ordinaria e alle 22 sulle autostrade, lo sciopero di 48 ore dei benzinai. Secondo fonti Faib, è dell’80-90% l’adesione sulla rete stradale (pari a 12-13mila impianti sui 22mila totali). In mattinata c’è stata una riunione dei dirigenti delle tre sigle che rappresentano i gestori dei carburanti. Hanno poi fatto sapere, secondo quanto si apprende, che il ministero delle Imprese e del Made in Italy li ha convocati per un nuovo confronto, iniziato alle 15. Ieri è fallito il tentativo in extremis del ministro Adolfo Urso di trovare un’intesa. Ma il fronte degli esercenti si è diviso, con Faib che ha già ridotto a un solo giorno la mobilitazione. Figisc: il nuovo incontro potrebbe portare a revocare il secondo giorno di sciopero.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.