Morte Gorbaciov. Berlusconi: “Tutti gli uomini liberi sono in lutto”

Sharing is caring!

Non si è fatta attendere la reazione del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi alla morte di Mikhail Gorbaciov, l’ultimo leader dell’Urss. Ecco cosa ha scritto l’ex premier italiano sui social:

Tutti gli uomini liberi stasera sono in lutto, se n’è andato un campione della democrazia. Michail Gorbaciov è un uomo che ha cambiato la storia del 20° secolo. Pur essendo cresciuto all’interno dell’apparato comunista ed avendone raggiunto i vertici, ha avuto la lucidità, l’onestà intellettuale e il coraggio politico di porre fine al sistema totalitario sovietico e di scegliere la strada della democrazia e del rispetto della sovranità dei popoli.

Si è illuso che il sistema comunista fosse riformabile dall’interno, ma ha saputo accettare la volontà dei popoli che ha portato al crollo all’Unione Sovietica. Grazie a lui e a Ronald Reagan si è conclusa la divisione dei mondo in blocchi, e si è avviato un processo di avvicinamento della Russia non più comunista all’Occidente. Un processo al quale anch’io ho collaborato da Presidente del Consiglio italiano e che si è drammaticamente interrotto negli ultimi anni. Anche dopo aver lasciato il potere, Gorbaciov è rimasto un osservatore lucido e autorevole della politica mondiale. Ricordo con lui numerosi incontri, occasioni per scambi di vedute di altissimo livello e per me di straordinario interesse. La sua lungimiranza e la sua serenità di giudizio ci mancheranno soprattutto in questo difficile momento della politica internazionale.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.