Paternò, il sindaco Naso si ricandida. Bagno di folla in Biblioteca Comunale

Sharing is caring!

Un momento della manifestazione di ieri con il sindaco Nino Naso.

Un vero e proprio bagno di folla per il sindaco di Paternò Nino Naso che nella mattinata di ieri domenica 3 aprile nella Biblioteca Comunale di via Monastero ha annunciato ufficialmente la ricandidatura a primo cittadino e contestualmente la costituzione di cinque liste a suo sostegno, i cui simboli campeggiavano ad una delle estremità della sala: “Prima l’Italia”, “Naso Sindaco – Presenti Sempre”, “Nino Naso Sindaco”, “Noi per Paternò” e “Paternò On”. In centinaia hanno occupato tutti gli spazi interni i saloni della Biblioteca Comunale, la scalinata d’ingresso, il cortile esterno che per l’occasione è stato amplificato e parte della via Monastero adiacente all’ingresso dei locali. La manifestazione di ieri ha fatto ritornare alla mente l’annuncio della candidatura del 2017 in occasione del passato voto Amministrativo, in cui Naso concorse contro altri quattro candidati: elezioni che l’attuale primo cittadino vinse al primo turno con il 47% dei consensi ed oltre 13mila voti.

“Saluto tutti perchè sono fatto così e perchè conosco ognuno di voi, e vi riconosco non solo al momento delle elezioni”, si lascia andare Naso. L’evento, moderato dalla giornalista Francesca Coluccio, ha permesso al solo Nino Naso di parlare della maggior parte degli interventi amministrativi compiuti dalla sua Amministrazione negli ultimi cinque anni di governo della città. Il tutto accompagnato da infografiche esplicative accuratamente preparate dallo staff comunicazione e proiettate nel maxischermo alle spalle del primo cittadino e di tutti gli ospiti intervenuti. Presenti anche numerosi esponenti politici: dal parlamentare regionale di Forza Italia Alfio Papale all’on. Luca Sammartino, passando per la senatrice Valeria Sudano, all’assessore regionale alla Famiglia Antonio Scavone, il parlamentare regionale Nicola D’Agostino e poi tanti sindaci del comprensorio e consiglieri comunali del capoluogo etneo a rendere omaggio al sindaco ricandidato. Unanime la volontà di mantenere il silenzio: parla solo Naso, “gli esponenti sono intervenuti e stanno in mezzo alla gente, anziché seduti in una poltrona”, dice il sindaco al microfono.

Cosa accadrà adesso? La corsa è lanciata e con essa anche la sfida. Da più parti l’obiettivo che si rincorre è chiaro: centrare nuovamente l’elezione a primo turno. Le elezioni si celebreranno il prossimo 12 giugno. Non sono esclusi ulteriori appuntamenti pubblici. 

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.