Paternò, l’annuncio del Comune: “Ritorna la fontana ai Quattro Canti”

Sharing is caring!

Una foto storica di Piazza Regina Margherita (Quattro Canti) a Paternò con la fontana al centro.

L’Amministrazione Naso ha avviato e appaltato importanti opere pubbliche  per un importo ad oggi quantificato in 5 Milioni di euro: opere di riqualificazione del manto stradale con finanziamenti seguiti ed ottenuti dall’Assessorato ai Lavori Pubblici del Comune di Paternò retto dall’assessore Luigi Gulisano.

Gli interventi, che saranno appaltati entro il mese di febbraio 2022, verranno realizzati nel breve periodo e riqualificheranno arterie stradali importanti come Corso del Popolo (dotato anche di una pista ciclabile), via Michelangelo Buonarroti, la ripavimentazione di Piazza Indipendenza, il completamento di via Vittorio Emanuele e la sistemazione di via Romiti.

L’Amministrazione in questi anni ha lavorato nella direzione del recupero di finanziamenti perduti e soprattutto nella formulazione di nuove  proposte di finanzianti che, una volta accolte, permetteranno di intervenire in maniera forte e determinata sulla riqualificazione urbana, sia per il rifacimento del manto stradale ma anche per interventi importanti nelle piazze del cuore della città.

“Abbiamo già avviato la gara per la restaurazione di Piazza della Regione, con abbattimento delle barriere architettoniche, il ripristino dei mosaici che per decenni sono stati abbandonati all’incuria – precisa l’assessore Gulisano – assieme a questa verrà ripristinata la storica Fontana di Piazza Regina Margherita (Quattro Canti). La pianificazione e le strategie utilizzate dall’Amministrazione e dagli Uffici comunali – continua Gulisano – permetteranno entro giugno 2022 il raggiungimento di un altro importante obiettivo, ovvero la definitiva  risoluzione dell’emergenza cimiteriale legata all’insufficienza di loculi e tombe di famiglia. A tal fine abbiamo già avviato l’appalto per la realizzazione di 600 loculi nella nuova area destinata all’interno del Cimitero Nuovo di via Balatelle oltre alla realizzazione di 80 Tombe di famiglia”.

“Fatta di necessità virtù – dichiara il vicesindaco con delega al Bilancio Ignazio Mannino – ed appreso del disavanzo ereditato dalla scorse gestioni, abbiamo avviato la procedura di riequilibrio per sanare il Bilancio comunale, comportando una doverosa contrazione della spesa corrente che di fatto riduce l’Ente a sostenere impegni economici strettamente necessari. La strategia adoperata – conclude Mannino – è stata quella di potenziare la spesa in conto capitale utilizzando esclusivamente risorse provenienti da altri Enti come Regione, Stato ed Europa, riuscendo così a sfruttare le somme senza gravare sul Bilancio comunale ci ritroviamo somme per investimenti pari a 42 milioni di euro”.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.