Covid. Oms: “Entro 2 mesi metà degli europei contagiati da Omicron”

Sharing is caring!

Al ritmo attuale dei contagi, da qui a due mesi oltre il 50% degli europei sarà contagiato da Omicron, dice il direttore dell’ Oms Europa Hans Kluge. La variante si sposta verso est, e  preoccupa il possibile impatto in paesi con livelli di vaccinazione più bassi e dove si rischia una malattia più grave nei non vaccinati. Secondo i dati Agenas, a livello nazionale il tasso di occupazione di posti letto con pazienti Covid nei reparti sale al 26% e, in 24 ore, cresce in 5 regioni. Stabile al 17% l’occupazione delle terapie intensive. Allarme della Società italiana di chirurgia: “La riduzione degli interventi è drammatica, siamo tra il 50% e l’80%. Continua a salire la pressione sugli ospedali.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.