Sicilia, Energia. 3 nuovi impianti di rinnovabili. Uno a Paternò

Sharing is caring!

Il gruppo energetico Engie Italia realizzerà due nuovi impianti agro-fotovoltaici in Sicilia, uno in territorio Mazara del Vallo (115 ettari) e l’altro a Paternò (75 ettari), mentre un grande parco eolico è in fase di realizzazione nelle campagne tra Marsala e Salemi. Quest’ultimo, battezzato “Elimi”, avrà undici aerogeneratori con turbine che grazie ad una tecnologia innovativa consentiranno, a fronte di 38 MW di potenza installata, una produzione di 115 GWh l’anno.

L’opera, il cui cantiere è stato presentato oggi alla stampa, presente anche Samuel Renard, direttore di Energie Rinnovabili Engie Italia, dovrebbe essere completata ai primi di ottobre ed entro la fine dell’anno l’energia prodotta sarà immessa sulla rete nazionale attraverso “Terna”. Le pale eoliche di Elimi avranno un diametro di 135 metri (pale di circa 65 metri). Gli impianti agro-voltaici di Mazara del Vallo (Tp) e Paternò (Ct) avranno, invece, una capacità produttiva massima di 104 Megawatt.

“Saranno installati 122 mila pannelli fotovoltaici – ha spiegato l’ingegnere Andrea Fiocchi, amministratore unico di Engie Sole – per una superficie complessiva di 315 mila metri quadrati, consentendo anche le coltivazioni agricole. In termini di Co2 non immessi in atmosfera è come se venissero impiantati 3 milioni di alberi”. L’energia elettrica prodotta verrà destinata per l’80% ad Amazon, al fine di alimentare le proprie sedi, e per il 20% verrà immessa sul mercato contribuendo al fabbisogno energetico di circa 20 mila utenze domestiche siciliane. Il risparmio sarà di oltre 62 mila tonnellate di CO2 (anidride carbonica) all’anno. “Si tratta – spiega una nota di Engie – del più innovativo progetto italiano in ambito rinnovabili”. Ansa

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.