Paternò. Secondo incontro tra Amministrazione e Associazioni culturali

Sharing is caring!

Partecipato e fruttuoso il secondo incontro con le Associazioni culturali e gli operatori della Cultura e del Turismo, organizzato nel pomeriggio di ieri martedì 30 giugno nei saloni della Biblioteca Comunale “Giovan Battista Nicolosi” dall’Assessorato alla Cultura retto dall’avv. Rosanna Natoli. Presenti all’incontro anche l’assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Chirieleison, il capo Unità Operativa alla Cultura dott.ssa Lucia Longo ed il Portavoce istituzionale del sindaco Nino Naso, Andrea Di Bella. 

E’ stato un momento di reale e leale confronto con tutte le Associazioni che hanno deciso di aderire all’apertura politica ed istituzionale dell’assessore alla Cultura che intende “intraprendere un cammino comune per la valorizzazione culturale e turistica della nostra Paternò”. Ha aggiunto Natoli: “Le idee e i progetti sono così tanti che ieri sognavo ad occhi aperti, ma tra i tanti argomenti trattati due sono stati di rilievo. Il primo è che bisogna attingere ai fondi europei, e su questo punto voglio sperimentare ipotesi di partnership con importanti istituzioni quale per esempio è il Teatro “Vittorio Emanuele” di Messina, con il cui sovrintendente avv. Gianfranco Scoglio ho già parlato ed è disponibile a fare rete insieme al Comune di Paternò”. Punto secondo – aggiunge Natoli – le associazioni, a voce di Antonella Paparo (in rappresentanza anche dell’Associazione “Città Viva”), chiedono maggiore apertura verso l’attuazione della Democrazia partecipativa intesa come organo propulsivo e partecipativo delle scelte e della destinazione delle risorse pubbliche. Naturalmente – precisa Natoli – le formule giuridiche sono da studiare, anche perché qualunque cosa si voglia fare occorre una modifica dello statuto ed io mi sono impegnata a studiare lo statuto e a verificare la fattibilità tecnico-giuridica di quanto chiesto, ma nel contempo ritengo che le Associazioni – anime propulsive della Cultura a Paternó – debbano iniziare a lavorare in rete e ad organizzarsi quasi come in un Consorzio, in maniera tale da riportare divergenze e diversità ad unità”. 

“Tra il mio Assessorato alla Pubblica Istruzione e quello alla Cultura da oggi in poi vi sarà fattiva collaborazione – ha dichiarato l’assessore Francesca Chirieleison – ed è per questo che oggi partecipo di buon grado a questo incontro con le Associazioni culturali, proprio perchè è anche dalla Scuola che intendiamo partire, dai più piccoli ai più grandi, per potere fare fronte comune insieme alle iniziative che vorrà mettere in campo la Cultura insieme all’Istruzione e viceversa”. Una inedita collaborazione tra le due donne assessori, quindi, che da ieri si sono impegnate nel fare e progettare insieme, in piena collaborazione e sinergia.

Durante la riunione molto apprezzata la presenza di due giovani, Marco e Antonio, che hanno concretizzato un’idea culturale di valore: percorrere tutta la Sicilia attraverso le vie francigene in cinquanta giorni. La loro testimonianza ha stimolato molto l’assessore alla Cultura: “La cosa bella è che il loro progetto – ha dichiarato a proposito la Natoli – non lo hanno voluto condividere solo con il sindaco e l’Amministrazione, ma anche con tutte le Associazioni culturali, partecipando fattivamente alla nostra riunione. Questo a dimostrazione che la condivisione con gli altri di quello che si fa rappresenta sempre l’arma vincente”.

All’incontro, tra i numerosi altri operatori della Cultura e del Turismo oltre che del Terzo Settore, presente anche il dott. Turi Chisari, medico e vicepresidente del neo costituendo Circolo dei Medici, che prendendo la parola ha affermato: “Io sono personalmente in opposizione a questa Amministrazione (Chisari è anche commissario comunale del partito Forza Italia), ma quando c’è da spendersi per la propria città, io sono sempre in prima linea e accolgo molto positivamente gli input che provengono dall’amica assessore Rosanna Natoli, che conosco da molti anni”.

Chiudi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.