08202019FREEDOM FLASH:


Paternò, la fine di “Paternò On”. E’ guerra tra Vito Rau ed Ezio Mannino

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO COMUNICATO STAMPA DEI CONSIGLIERI COMUNALI DI PATERNO’ ON ROBERTO FARANDA (CAPOGRUPPO), ROSANNA LAURIA E TONINO CUNSOLO

“In rispetto di tutti i cittadini, riteniamo doveroso far luce su quanto accaduto nelle precedenti sedute consiliari. In data 14 e 15 Marzo corrente anno si sono registrate in consiglio comunale diverse assenze sia di opposizione che di maggioranza, ragion per cui non essendoci il numero legale il consiglio veniva rinviato a data da destinarsi. Riteniamo  che sia doverosamente necessario da parte nostra esprimere, nel rispetto dei ruoli a cui siamo stati chiamati dai cittadini, considerazioni in merito alle scelte dell’Amministrazione e del primo Cittadino, e che il nostro sostegno al Sindaco non può e non deve sacrificare  la giusta dialettica e confronto, che ha sempre contraddistinto il nostro modo di concepire il governo cittadino  del buon senso ed il nostro relazionarsi con le molteplici deliberazioni ed azioni politiche da noi sostenute e promulgate, quando invece altri pensavano esclusivamente di perseguire la strada del dissenso.

A quanti hanno parlato di dissenso, di ammutinamento e di vigliaccheria, diremmo piuttosto che la nostra è la ferma necessità di affermazione del principio di meritocrazia  nei confronti di chi lavorando con dedizione ed umiltà ha assieme a tutti noi ed alla Giunta Comunale, raggiunto obiettivi storici per la nostra Città.

Abbiamo tutti giurato di adempiere  alle proprie funzioni con scrupolo e coscienza nell’interesse del Comune, oggi riteniamo di aver agito nell’assoluto rispetto di tale ruolo ed avvalendoci della dialettica intellettuale che con onestà sottoponiamo a tutto il consiglio comunale.

Sviluppiamo oggi quella che in psicologia si chiama resilienza, la capacità di far fronte in maniera positiva a eventi negativi, quali riteniamo essere accaduti con un reiterato accanimento nei confronti di chi come noi non si appiattisce ma ritiene che il consigliere comunale non sia un mero numero ma una testa pensante.
Ed il nostro pensiero ci porta a dover essere, ancora oggi, garanti delle regole sottoscritte in campagna elettorale in seno alla lista di Paterno On, che in maniera chiara e voluta da tutte le parti, stabilivano il principio dello scorrimento della lista per tutti i ruoli conquistati dal sacrificio di tutti i 24 candidati della lista ed al fine di rendere merito a coloro che avevano partecipato attivamente alla vittoria del Sindaco Naso prima e della compagine di Paterno’ On dopo.

Tale principio è stato disatteso solo per la nostra lista, nominando in quota Paternò on, Vito Rau che oggi ricopre una carica nel direttivo regionale di Fratelli D’Italia. A conferma di quanto detto sopra sulla pagina ufficiale Fratelli D’Italia – Provincia di Catania, il partito vanta di avere Vito Rau, neoassessore nel comune di Paternò. Sicuri delle competenze e capacità di Vito Rau, i sottoscritti che rappresentano in consiglio comunale i 3/5 degli eletti con la lista Paternò on, non riconoscono assolutamente in quota alla lista detta posizione. Sarebbe opportuno che il sopracitato assessore, il dott. Vito Rau, con grande senso di responsabilità ed onestà intellettuale nel rispetto dello stesso partito che oggi rappresenta, si spogli dalle finte vesti civiche e si metta la casacca di Fratelli D’Italia”.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.