02232019FREEDOM FLASH:


Paternò, vertice del sindaco con Protezione Civile

Un'immagine dell'incontro di questa mattina a Palazzo di Città con la Protezione Civile Nazionale

Un’immagine dell’incontro di questa mattina a Palazzo di Città con la Protezione Civile Nazionale

Incontro questa mattina a Paternò del sindaco Nino Naso, il Centro Operativo Comunale e il responsabile della Protezione Civile Nazionale direttamente da Roma. Paternò, città che sfiora i cinquanta mila abitanti, chiede lo stato di emergenza dopo il sisma dello scorso 6 ottobre. Non vi sono stati né danni abitativi né nei luoghi pubblici e privati, e neanche nelle scuole. Difatti, nessuna ordinanza di sgombero è stata firmata alcuna determina di sgombero. “Il sindaco ha evidenziato come vi si sia presentata una crepa visibile ad occhio nudo nella chiesa della Santa Patrona Santa Barbara”. E’ emerso come lo stato di emergenza nazionale prescinde dalle situazioni attuali, in quanto sono stati ristretti i campi di azione di azione della Protezione Civile. Aggiunge Naso: “Vi sono delle zone periferiche vicine Santa Maria di Licodia, che però successivamente al terremoto si sono registrati dei veri e propri crolli”. Il Capo di Gabinetto del sindaco architetto Elena Teghini ha sottolineato come vi siano state oltre le cinquanta segnalazioni”. La risposta: “Attendiamo relazioni complete, correlate di immagini e tutto quanto può servire”. Sulle scuole: “Dopo un’ordinanza di due giorni abbiamo ravvisato tutte le condizioni per cui non era assolutamente necessario proseguire con le chiusure”. Il sindaco Naso: “Sono stato presente in tutti gli 11 plessi per investimenti oltre i sei milioni di euro”.

La presa di posizione del sindaco sul COC

Al fine di acquisire i dati e le informazioni utili all’aggiornamento del Piano Comunale di Protezione Civile, il sindaco Nino Naso intende operare il censimento sul territorio comunale dei cittadini con disabilità motoria o psichica o comunque non deambulanti, siano esse parziali e/o totali, per consentire alla Protezione Civile comunale la programmazione di interventi in uomini, mezzi e strutture in caso di calamità naturale o altro evento disastroso. A tal fine invita  i cittadini interessati ad inoltrare istanza di iscrizione negli elenchi della Popolazione Diversamente Abile e/o Allettata all’Ufficio Comunale di Protezione Civile. Il modello predisposto dall’Ente è reperibile presso l’Ufficio di Protezione dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00, nonché scaricabile dal sito istituzionale del Comune all’indirizzo www.comune.paterno.ct.it  nella sezione “News”. Il modello firmato e compilato in ogni sua parte dovrà essere presentato presso l’ufficio di Protezione Civile o trasmesso a mezzo e-mail al seguente indirizzo:  sindaco@cert.comune.paterno.ct.it. I dati personali così raccolti saranno utilizzati al solo fine di permettere l’organizzazione del Piano Comunale di Protezione Civile, in ottemperanza a quanto previsto dalla Legge 196/03. 

MODELLO DA COMPILARE (SCARICA QUI)

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.