05242019FREEDOM FLASH:


Scandalo Facebook: investitori vogliono la testa di Zuckerberg

Vorrebbe una rivoluzione ai piani alti di Facebook, e nello specifico un nuovo nome al posto di quello di Mark Zuckerberg, per un cambio di passa dopo che la società è finita nella bufera per il caso Cambridge Analytica

Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg

È Scott Stringer, il delegato al Bilancio della città di New York, che gestisce fondi per almeno un milioni di dollari di azioni del social network a volere la testa di Mark Zuckerberg. Una richiesta senza precedenti rivolta all’uomo che è presidente, amministratore delegato e azionista di controllo dell’azienda che ha fondato.

È l’ottava azienda più grande al mondo. Hanno due miliardi di utenti. Sono in acque inesplorate e non stanno agendo in modo da rassicurare la gente su Facebook“, accusa Stringer in un’intervista con la Cnbc, primo azionista di rilievo ad avanzare una richiesta di questo tipo, dopo un crollo del 16% che ha fatto seguito all’emergere dello scandalo. Intanto non è particolarmente ottimista il commento di Zuckerberg, che assicura: “Riusciremo a risolvere i problemi di Facebook, ma ci vorranno un po’ di anni”. IlGiornale

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.