12112017FREEDOM FLASH:


Renzi in Sicilia parla come Berlusconi: “Faremo rivoluzione”

“Le discussioni all’interno del Pd ci sono, sono numerose, ma l’obiettivo di questo viaggio è ascoltare in ciascuna delle province italiane alcune storie”. Durante il viaggio in Sicilia che fra oggi e domani lo vedrà toccare tutte le province, il segretario del Pd Matteo Renzi – per la prima volta nell’Isola dopo la batosta del 5 novembre e secondo quello che riporta Repubblica Palermo – dribbla le domande sul partito: l’ex premier, però, sta toccando i temi più disparati, dai rifiuti alle infrastrutture.

“Si iniziano a vedere i primi cantieri, tutte cose giuste e sacrosante che rivendico – ha detto – tuttavia la gente, ancora, le strade non le vede e sente dire di una massa enorme di soldi che noi abbiamo messo, che ancora non si sono tradotti in infrastrutture e strade. Quando la Sicilia avrà una sistema di infrastrutture non dico come nel resto d’Italia, e questo è una vergogna, ma comunque migliore di quella attuale, e quando si spenderanno i soldi che abbiamo messo, vedrete sicuramente una rivoluzione”.

Matteo Renzi in Sicilia (Ansa)

Matteo Renzi in Sicilia (Ansa)

A un vigile del fuoco che gli ha consegnato una lettera nella quale si chiede altro personale per potere far fronte alle necessità del corpo, Renzi ha detto: “Non vi prometto niente perché non ho il ruolo per fare promesse, ma mi impegnerò su questo tema”.

Renzi, però, ad Agira si è occupato anche della discarica privata contro la quale si schiera un comitato di cittadini: “Sono vicino a questa battaglia – ha detto – e offro la disponibilità del Pd a sostenere il Comitato. Questo è il luogo meno adatto, considerate le bellezze paesaggistiche”. L’impianto è stato autorizzato dal governo Crocetta.

In mattinata, Renzi è stato a Gaggi, nel Messinese, dove ha visitato il centro antiviolenza gestito dall’associazione Penelope: “I nostri governi – ha detto – hanno aumentato i fondi per la lotta alla violenza, alla tratta e alla schiavitù, ma c’è ancora moltissimo da fare. Ho ascoltato i racconti di queste ragazze, di queste giovani donne che sono state sottoposte a violenze. C’è ancora molto da fare. Ci sono delle operatrici brave, valide e forti che hanno voglia di lavorare; è importante che ci siano i contributi, i denari e l’attenzione, lasciatemelo dire, anche degli uomini, non soltanto delle donne, perchè è un tema che riguarda tutti”. Nel pomeriggio Renzi sarà a Palermo e Marsala.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.