06262017FREEDOM FLASH:


Paternò, Il palco M5S in piazza: “Vaffanculo, pezzi di merda”

Alessandro Di Battista parla in Piazza Indipendenza.

Alessandro Di Battista parla in Piazza Indipendenza.

Questa mattina alle ore 11 il deputato del M5S Alessandro Di Battista è intervenuto in Piazza Indipendenza a Paternò sul palco allestito per i comizi in occasione della campagna elettorale per le Amministrative che si celebreranno la prossima domenica 11 giugno. Una piazza abbastanza affollata sotto un sole caldo, piena di tantissimi curiosi e candidati di altri schieramenti politici a sostegno di altri candidati a sindaco. Hanno aperto gli attivisti, con in testa la giovane candidata Claudia Flammia, 18 anni, che davanti al pubblico ha esordito: “La vera politica è questa, per favore dateci fiducia e mandiamoli a casa. Togliamogli la poltrona, perchè i pezzi di merda sono pezzi di merda”. Interviene il moderatore: “Claudia è una ragazza giovane di 18 anni che parla con il linguaggio del futuro”. Applausi. Poi il parlamentare europeo grillino Ignazio Corrao. Ed infine il candidato sindaco Salvo La Delfa. La Delfa non ha fatto cenno al programma elettorale, limitandosi ad inveire all’indirizzo dei competitor, in perfetto stile grillino. E giù applausi. Conclude Alessandro Di Battista: “Voi siete di Patto Popolare? Che è Patto Popolare, quelli di Alfano e Torrisi (senatore paternese di AP, ndr)? Ma venite con noi, che ci fate li”, indicando sorridendo una parte della piazza. E poi: “Questi pensano solo a salvarsi la poltrona. Noi siamo per la politica onesta, non per i favori e la corruzione. Il M5S è contro il crimine organizzato e condurremo una battaglia senza precedenti”. Poi ancora contro Salvo Torrisi: “Se si vota a settembre noi saremo capaci di fare campagna elettorale in canoa. Voglio vedere poi Torrisi che fa con tutto il Nuovo Centrodestra. Quando perderà il posto al Senato, daremo 780 euro al mese al senatore Torrisi con il reddito di cittadinanza” Poi la stoccata finale: “Bisogna avere il coraggio, se qualcuno ha qualche amico candidato in altre liste che non siano il M5S, di dirgli che va bene andare al mare insieme o andare a mangiare la pizza insieme, ma per il voto che se ne vada a fanculo”. Non mancano battute e goliardia con il pubblico e i selfie con i sostenitori sotto al palco.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.