10222017FREEDOM FLASH:


“Adesso restituiamo il potere al Popolo” La nuova America di Donald Trump

Donald Trump, presidente Usa

Donald Trump, presidente Usa

Donald Trump ha giurato sulla Bibbia, ripetendo la formula solenne pronunciata dal presidente della Corte Suprema. I suoi cinque figli sono vicino a lui, insieme alle massime autorità del Paese e agli ex presidenti Bill Clinton e George W. Bush, con le rispettive mogli. Il primo a prestare giuramento è il vicepresidente Mike Pence. 

Poi tocca a Trump. Ed ha inizio la nuova era americana. “Siamo uniti in un grande sforzo nazionale per ricostruire il nostro Paese – dice Trump nel suo primo discorso da presidente – e ripristinare le promesse per tutto il nostro popolo. Insieme determineremo il corso dell’America e del mondo per molti, molti anni nel futuro. Affronteremo sfide, ci confronteremo tra noi, ma porteremo a casa risultati”. In questi anni, prosegue, “l’establishment ha protetto se stesso, ma non i cittadini del nostro Paese”.

“Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo è diventato di nuovo governante. Gli uomini e le donne dimenticati del nostro Paese non lo saranno più. Tutti adesso vi ascoltano”. “Gli americani – prosegue il presidente – vogliono le scuole per i figli, sicurezza per il quartiere e lavoro per se stessi. Queste sono richieste giuste e ragionevoli da parte di persone giuste”. Poi rivolge un pensiero a chi soffre: “Per troppo cittadini c’è una realtà differente, madri e figli che lottano per arrivare a fine mese, aziende arrugginite come pietre tombali, un sistema di istruzione che spreca soldi e lascia gli studenti senza conoscenza, crimini e bande e droga che pertano via le vite ma questi problemi si fermano qui, ora”. IlGiornale

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SUI SOCIAL
    Chiudi

    Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Per saperne di più clicca su maggiori info.